Lo Squilibrismo

Lo squilibrismo, corrente alternata letteraria a basso voltaggio del XXI secolo. In una epoca in cui per l' umanità è difficilissimo trovare un equilibrio interno, in una società basata su squilibri sociali, economici, culturali, dove la globalizzazione non è altro che l'appiattimento culturale mondiale, su concetti imposti dal grande capitale, come la bellezza esteriore e vacua, la ricchezza fine a se stessa, la cultura finalizzata al lavaggio del cervello. Gli squilibristi sono nella perenne ricerca dell'equilibrio culturale su grattacieli fatti di sabbia bagnata, come i vari grandi fratelli, amici miei, x factor, talkshow, mainstream, serie televisive piagnucolose e scritte in serie, commedie fotocopia romantiche e degli equivoci, subcultura dell'alimentazione e della salute. Insomma in una società dove la sottocultura del potere opera nell'appiattimento dei pensieri, in una società dove al centro non c'è più l'uomo e la natura, ma il capitale che assoggetta il tutto ai suoi fini, gli squilibristi, in un equilibrio instabile cercano e trovano la forza di urlare: "IL RE E' NUDO !!".

Contattateci ..... solo se ne vale la pena

Storie di ordinaria follia

Cosa spinge un assassino ad agire con tanta ferocia? Cosa li porta a compiere tanto male? Lucida follia o ragionevole consapevolezza? In un’atmosfera suggestiva, avrete la possibilità di incontrare i serial killer più famosi della storia. E alla fine, avrete forse una visione più chiara di quello che l’essere umano è in grado di elaborare. Ci sono volte in cui la mente riceve un tale colpo da nascondersi nella follia. Ci sono volte in cui la realtà non è altro che sofferenza. E per sfuggire a quella sofferenza, la mente deve lasciarsi alle spalle la realtà. Uno spettacolo crudo, vero, che porta lo spettatore a farsi delle domande e a riflettere sul mondo e la società.

image

Storie di ordinaria follia

Genere: drammatico
Autore: Micaela Sangermano

Segui la nostra pagina

.
.